Noleggio a lungo termine

Il noleggio a lungo termine si propone come una delle soluzioni migliori e più convenienti, per questo si può affermare che abbia registrato un vero e proprio boom. A renderlo possibile è la formula che prevede il pagamento di un canone mensile che dipende dal modello di auto scelto (utilitaria, berlina, ammiraglia), dal chilometraggio, dalla durata del noleggio (può essere compreso tra un minimo di 12 mesi a un massimo di 60) e dai servizi aggiuntivi che il cliente decide di attivare in base a quelle che sono le proprie esigenze.

 

Come funziona

Il cliente sceglie il veicolo come se dovesse acquistarlo configurandolo esattamente secondo le sue esigenze e delega l'acquisto alla società di noleggio a lungo termine la quale provvede a tutte le pratiche burocratiche prima di metterlo a disposizione del richiedente. Infatti la società di noleggio non solo acquista il veicolo ma fornisce al suo cliente anche tutti i servizi tipici del servizio di noleggio a lungo termine come IPT , messa su strada, tassa di possesso, assicurazione RCA, incendio-furto, kasko integrale, manutenzione ordinaria (tagliandi) e straordinaria (guasti), soccorso stradale per citarne alcuni.

 

Quanto costa

Il canone mensile per l'utilizzo del veicolo viene calcolato tenendo in considerazione diversi aspetti come, ad esempio, il veicolo richiesto, la durata contrattuale, la percorrenza chilometrica stimata, le coperture assicurative e l'eventuale anticipo versato. Questi aspetti concorrono a formare il canone mensile che sarà pagato dal cliente per la durata contrattuale prevista a mezzo SEPA (che ha sostituito il vecchio RID bancario). Al contrario del noleggio a breve termine quindi, non si utilizza la carta di credito per fornire la garanzia oppure pagare il canone di noleggio.

 

Fine noleggio

Al termine del periodo contrattuale concordato il cliente restituisce il veicolo al proprietario (ossia il noleggiatore) il quale provvede a verificare l'integrità del veicolo stesso. Se previsto saranno addebitati eventuali costi aggiuntivi come ad esempio danni non denunciati e/o da incuria ed eccedenze kilometriche. Di solito, qualche mese prima della scadenza del contratto, il noleggiatore propone al cliente un prolungamento del contratto in corso oppure la stipula di un nuovo contratto di noleggio. Alle volte il cliente richiede al noleggiatore la possibilità di acquistare il veicolo noleggiato, cosa sempre possibile alle condizioni di mercato che saranno stabilite al momento della proposta. Non si può quindi parlare di un riscatto perché il noleggio, contrariamente al leasing, non è una operazione di natura finanziaria.

 

Vantaggi

I vantaggi della formula di noleggio a lungo termine sono principalmente di carattere:
Economico solitamente il noleggiatore è in grado di acquistare veicoli e servizi a condizioni nettamente migliori rispetto al singolo pertanto ottiene una economia di scala tale da poter proporre al proprio cliente un risparmio considerevole
Operativo il noleggiatore si preoccupa di tutte le incombenze legate alla gestione del veicolo lasciando il cliente libero di concentrare i suoi impegni, economici ed operativi, sul suo core business
Amministrativo il cliente riceve una sola fattura riepilogativa che comprende già tutte le voci di spesa ed indica il canone totale suddiviso fra costi operativi e servizi, questo perché dal punto di vista fiscale esiste una differenza sostanziale
Fiscale il noleggio a lungo termine non è una operazione finanziaria pertanto non comporta alcuna segnalazione presso la Centrale Rischi
Esistono tuttavia delle limitazioni e caratteristiche specifiche che necessitano di essere approfondite con il noleggiatore, alcune di queste sono riportate nel cosiddetto Accordo Quadro ossia il documento che regola il rapporto fra cliente e noleggiatore.

Alcuni esempi di auto...